Posts Tagged ‘rock in Roma’

Luglio di concerti/ parte 4 di 4: BLUR

luglio 30, 2013

Muse (6 lug.) / Kings of convenience (24 lug.) / Roger Waters (28 lug.) / Blur (29 lug.)

Ultima tappa del lungo luglio romano. Blur all’ippodromo di Capannele per Rock in Roma.

Ok, non è facile scrivere una recensione dopo quella fatta per Roger Waters un giorno fa. Cercherò comunque di essere il più obiettivo possibile.
Perchè? Beh, il concerto di Water è IL CONCERTO, questo è un concerto… cercate di capire…
Il ritorno dei Blur in Italia e la voglia di vederli da sempre non può certo farmi scrivere note così negative! Ma ce ne sono alcune…
Ripeto, l’universo in esame è ben più piccolo e leggero di quello del pinkfloydiano Waters, ma tutto sommato il quartetto londinese si è difeso piuttosto bene.
Una nota negativa fra tutte è l’ingresso in palco di Damon (il cantante): capisco la bontà del nostro vino unito alla squisitezza delle fettuccine alla romana, ma salire su un palco di fronte a 10000 persone circa sbiascicando e reggendosi a malapena in piedi è un aspetto che mi è piaciuto poco. Non credetemi bacchettone, al contrario, è che già Damon non è un asso nell’intonazione live, se ci metti pure l’alcole… il binomio è fastidioso…
Altro aspetto il sound, anche se non credo dipenda totalmente da loro. Rock in Roma sta diventando una vera realtà, affermata nazionalmente, è difficile cercare di competere col Glastonbury Festivals se il tuo palco ha pochi watt e il fonico si addormenta.
I Blur sono fichi, è indubbio, ma forse un po’ arrugginiti. L’assenza dai palchi secondo me un po’ si fa sentire. Ad esempio Beatlebum è stata ridotta di almeno 10bpm rendendola così una melensa piuttosto che quella perla rock che era.
Miglior pezzo in assoluto, per me almeno, Under the Westway, che nella versione live ha preso almeno 10 punti in più. Park Life voto 10. Tender e Coffe&TV voto 8! Peccato l’assenza di Charmless man
In generale comunque gran concerto anche questo, da archiviare e raccontare presto ai nipoti.

SI CHIUDE COSÌ IL MESE PIÙ ROCK DELLA MIA VITA, CON QUATTRO CONCERTI OGNUNO A SUO MODO INDIMENTICABILE. Ne vorrei uno all’anno, ma credetemi che fatica e che sonno!!!

ROCK ON!!
Godetevi le poche foto

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: