Posts Tagged ‘Perugia’

XX GIUGNO, perché so’ de Perugia

giugno 20, 2014

XXGiugno
Che era successo?
Perugia, 1859.
C’era il Papa.
I risorgimentali lo mandarono via.
Nacque un governo provvisorio civile.
Pio IX si incazzò, chiamò gli svizzeri per riprendersi la città.
Pochi, spaventati, mal armati perugini si difesero nei pressi del Borgo Bello.
Ne morirono 27.
Quegli svizzeri degli svizzeri con il papa da custode saccheggiarono e fecero casini per tutto il quartiere.
Cinquant’anni dopo Frenguelli costruì un monumento per ricordare i caduti.

E il Grifo con i suoi artigli, schiaccia la mitria papale.
Buon 20 di Giugno Perugini! 

Annunci

Scartocciatura

settembre 1, 2012


L’estate sta finendo perché è finita la Scartocciatura.

Questo è un post folkloristico.
Forse solo quelli della media valle del Tevere qui a Perugia possono comprenderlo.
Non si tratta di dare degli stupidi a qualcuno, ma semplicemente se siete di Umbertide o di Terni, o da qualsiasi altra parte dell’Italia, probabilmente non riuscirete a capirmi, perché non sapete cos’è questa scartocciatura e non ci siete mai stati, tutto quà.
Ecco cosa vi dico:

La fine della Scartocciatura è sempre stata un mezzo trauma.

Ok, per chi non lo sapesse la scartocciatura è l’arte dello “sbucciare” le pannocchie di mais dalle sue foglie. Tanti anni fa lo si faceva a mano, e coinvolgeva un po’ tutto il paese.
A San Martino in Campo, il mio paese appunto, l’ultimo venerdì di agosto coincide con l’inizio della sagra paesana omonima. Una festa per 10 giorni, sino i primi di settembre.
Domani è domenica 2 settembre, e domani è l’ultimo giorno della Scartocciatura; verrà pure rappresentato nel pomeriggio lo storico momento della pulitura delle pannocchie come facevano decenni fa… a mano, come già detto, e vestiti di tutto punto.

Ebbene, la sensazione che si prova andando all’ultima serata è quella di estrema nostalgia e tristezza e credo che molti compaesani la pensino allo stesso modo.

Fino l’età adolescenziale infatti, lo spegnimento delle ultime luci coincideva con gli ultimi giorni di vacanze da scuola e quindi il clima pazzo ed euforico durante tutti i dieci giorni era sempre più accompagnato da quel misto acido di stomaco che ti voleva far fermare il tempo. Cazzo poi si torna a scuola!

Poi crescevi. E non andavi più a scuola, ma quell’acido non se ne andava; le prime piogge, i primi freschi, le felpine e il cappello.
Insomma se non era la scuola era la sensazione che proprio la stagione stava finendo a darti più fastidio. Niente più ferie, niente più barbecue e partite a calcetto.

Ora la questione è pressoché identica, con un’unica differenza. Da un certo punto di vista fai un sospiro di sollievo perchè pensi: “finalmente”, andandosene l’estate, posso trovare due minuti per stare a casa e andare a letto presto.
Andare a letto presto sì, come no! Fate come me, che fa le 2 anche se rimango a fare un cavolo.

L’estate sta finendo perché è finita la Scartocciatura.

La neve del ’12

febbraio 13, 2012

Visto che tutti, ma proprio tutti, hanno postato qualcosa riguardo la grande nevicata italiana degli ultimi giorni (du’ palle!), io aggiungo qui il mio video realizzato senza guanti fra la neve di San Martino in Campo, Perugia. (Ho seriamente rischiato di perdere le mani per girarlo – maneggiateli voi pezzi di plastica con le dita affossate nella neve!)

Chi è degli anni ’80 si ricorda del regolo?
Quella scatola fatta di pezzi di varie dimensioni e vari colori che serviva ad imparare a contare e fare somme e sottrazioni.
(ero in prima elementare…)

Bene!
Qualche mese fa ritrovai il mio regolo: oggetto bellissimo, direi stupendo, così anni ’80 e semplice, ma credo ben più funzionale di molte app per smartphone o computer.
Decisi di farne qualcosa (oltre che conservarlo con cura, sicuro – ormai so’ contare benissimo).
Ma cosa?

Ha nevicato!
Così candida e bianca la neve!
Quale migliore fondale per un video in stop motion del mio vecchio e amato regolo anni ’80?

LA FARÀ LA NEVE???

PIG, WINE & ROCK N’ ROLL

dicembre 14, 2011

Amici maiali!
Questo sabato 17.12.2011 al WHY NOT CAFE di San Martino in Campo (PG)
l’amico barman Cristian Fioretti ti invita al PIG, WINE & ROCK ‘N ROLL
una serata porca all’insegna dei salumi casarecci e del buon vino rosso umbro.
Il tutto farcito dalla musica dei Twins in Rock!!!
NON MANCATE!

Pane sciapo

maggio 23, 2011

sapete perchè a Perugia si mangia pane sciapo?

beh, io credevo per colpa del Papa (e non sarebbe una novità….) e invece…

guardatevi questa interessantissima intervista a Zachary Nowak, amico che vive nel capoluogo da ormai un decennio e che è ormai parte stessa della città, perchè ne studia tantissimi curiosi e nascosti aspetti, il tutto corroborato da una deformazione professionale piuttosto acuta…

Se siete perugini apprezzerete ancora di più il video e quindi apprezzerete ancora di più la “tantissima assenza di gusto” del nostro pane quotidiano 😀

vado a farmi una bruschetta.

BORIS. IL FILM.

aprile 5, 2011

Venerdì scorso era il primo aprile, giorno universale del pesce, giorno perfetto per far uscire BORIS dal suo acquario. E non era uno scherzo.

Nella data – se vuoi – più assurda dell’anno, quel pesce rosso BORIS, silenzioso protagonista della serie televisiva del momento, una delle poche produzioni interamente italiane che sono secondo me esportabili, entra nelle sale cinematografiche in grande stile al fianco del suo padrone-possessore-maniacale Renè Ferretti (un grande Francesco Pannofino).

IL CINEMA
È lo Zenith di Perugia. Per chi non lo conoscesse quello dove proiettano i film indipendenti, sconosciuti, comunisti. Sono le 17e30. Sono con un’amica.
Per l’occasione il cinema è stracolmo. Al mio fianco un tipo un po’ maleodorante, e poltrone scomode e da torcicollo vista l’assenza di pendenze in tribuna.
Una curiosità: c’è ancora l’intervallo! E chi se lo ricordava! L’ultima volta qui sarà stato il 2005 per un film giapponese lunghissimo e, guarda un po’, noiosissimo.
Per l’evento/uscita BORIS sono programmati 3 spettacoli. Da come ne so tutti e tre sold out. E ti credo! È BORIS!
Alla fine della proiezione entrano un paio di attori protagonisti e due autori. Gente normale, bula, piena di idee e controcorrente fino a un po’, fin dove poi se vuoi lavorare dopo 45 sec. di tristezza pensi ad altro… (discorso lungo da spiegare…)

IL FILM
È Boris, è fico, è intelligente. Non certo esaltante dal punto di vista comico, ma riflette perfettamente quello che è lo stile che la serie con poca fatica è riuscita a cucirsi addosso: semplicità, ironia, cattiveria, pellaccia. Esilarante in certi pochi e dosati momenti, allontanante in altri (la scena dell’astronauta?… no sense! cammeo per dire io c’ero?).
Punti di favore: come detto è un film intelligente, che fa riflettere senza fartelo pesare. Non è un polpettone giapponese, è una commedia, e come tale –se degna di nota– finisce come un po’ di caffè nero bollente. Ma è giusto così.
Grande Pannofino (Renè) che, oltre la voce, ha bella la presenza nella scena, ci sa’ fare il tipo. Ma grandi in realtà tutti… anche se… anche se tutti purtroppo un po’ troppo assenti.
Quindi passo ai punti a sfavore: l’assenza di spessore che certi personaggi, pilastri della serie, hanno avuto nel film. Il mio amato Stanis La Rochelle (Pietro Sermonti) ha poco minutaggio – per dirla alla Renè- così come per Arianna (Caterina Guzzanti) e Alessandro (Alessandro Tiberi). E Duccio (alias Ninni Bruschetta)? Come mi è mancato cazzo!
La scimmia Glauco ha una scena che in confronto al pesce Boris è lunga come la corazzata Potiomkin (o come cavolo si scrive). E questo è un grave errore.
Qui mi faccio i nemici lo so, ma Boris doveva in qualche modo essere più parte del processo, più filo narrativo, meno pesce rosso, più squalo.

QUINDI:
nel complesso molto simpatico, da vedere, soprattutto se, a questo punto, non avete mai visto una puntata di quel geniale Boris… sì perché in caso contrario, la nostalgia delle prime puntate vi attanaglierà un po’ perché vi renderete conto di avere a che fare con un film che sembra più una puntata della terza serie allungata tre volte circa e con l’essenza del pesce rosso più famoso d’Italia che aveva veicolato in tutti noi dentro la scatola magica tanta gioia.

Andateci… DAI DAI DAI
Però ha forse un po’ ragione Elio, ascoltatelo nel PENSIERO STUPESCE, main song del film, e capirete perchè… 🙂

PS: il bacio finale era scontatissimo!!! BUCIO DE CULO!

LIGHTS – Finger paintings #1

novembre 26, 2010

Finger paintings #1
LIGHTS
In attesa di tornare a casa, in treno…

Ecco perchè amo prendere il treno; odio macchina e autobus perchè sono nevrotici, ti sballottano di qua e di la, non ti lasciano tranquilli di leggere, dormire, pensare e, perchè no, disegnare! Stasera ho preso il treno Perugia S.Anna – San Martino in Campo, il trenino dell’Fcu per capirci, e i quei 20 minuti a disposizione ho trovato il tempo e l’ispirazione per fare ciò che vedete utilizzando il mio iPhone.

Spero vi piaccia.
Ne pubblicherò altri nel tempo e come al solito mi piacerebbe sapere alcuni giudizi.
Buona luce a tutti.

iPhost 2: temporale a Perugia

luglio 30, 2010

Giornata uggiosa oggi. Sono in ufficio e fuori piove e fa fulmini a manetta. Troppo vicini e quindi “pericolosi” per i computer. Si è spento tutto e si cazzeggia. Adoro i temporali estivi!!!

Torrentismo al Riofreddo (Monte Cucco)

luglio 17, 2010

Domenica 11 luglio, la squadra terza classificata de “Alla Riscossa”, cioè la mia, cioè Green Door, ha consumato uno dei suoi premi: la discesa del letto del Riofreddo (tecnicamente la FORRA), fiume che scorre alle pendici del Monte Cucco.

L’esperienza è stata fantastica, almeno per me, e anche se molto lunga la domenica è stata rilassante e rigenerante. Ad avercene così!

Un grazie particolare al Presidente del Gruppo Speleo del CAI di Perugia Andrea, il pazientissimo Francesco e tutto il gruppo di accompagnatori; davvero persone mooolto simpatiche e pazienti con noi SDATTI.
E grazie del cocomero… ho apprezzato davvero!!!

😉

Alcune foto.
PS: vorrei alcuni commenti di sua maestà Daniela, terrorizzata alla prime discese (vedi prime foto) poi esaltata numero uno del gruppo!

Un anno nel Monolocale

luglio 3, 2010

Domani, 4 luglio 2010, sarà esattamente un’anno che mi sono trasferito nel monolocale in via Roberta.
Celebro l’evento raccogliendo per voi un po’ di foto fatte così, spontanee, mosse, fuori fuoco e senza senso, giusto per dare un’idea a chi non ci è mai venuto di come le cose siano in pochi metri quadri! 🙂

Se volete venirmi a trovare… fatemi uno squillo!

“ALLA RISCOSSA”, la squadra GreenDoor arriva TERZA a PERUGIA!

giugno 17, 2010

Lo scorso weekend, 12 giugno, a Perugia si è dato il via alla caccia al tesoro (o gara culturale o domenica di svago, chiamatela come volete) più fica a cui abbia mai partecipato; Alla Riscossa, giochi di assalto ambientale.
Prove davvero dure e altre moooolto divertenti hanno caratterizzato questo piacevole evento peugino. Partito alla mezzanotte di 12 giugno, è proseguito fino alle 17 del 13 giugno. Prove di cultura generale, di capacità tecniche e creative, di esercizio fisico e prontezza di spirito… una ficata assurda.

Personalmente ero elemento della grande squadra Green Door , giunta TERZA su 92 squadre presenti a Perugia: OTTIMO RISULTATO direi!!! 🙂
Una squadra speciale; una spagnola, Cèlia, un greco, Nikos, un americano, Zach, e tre italiani, Manuel, Daniela ed ovviamente io, unico perugino, unico autoctono, ma forse uno degli unici a conoscere poco Perugia…

sì perchè il bello di Alla Riscossa è stato anche questo; vedere e scoprire cose della tua città, neanche tanto nascoste, che prima di domenica neanche avevo mai notato, perdendomi interessanti storie e aneddoti…

In corsa avevamo bisogno di guadagnare 20 punti trovando due Over 50… beh, Franco e Maresa (mio padre e mia madre) erano casualmente in centro a fare colazione, li abbiamo rapiti… nessuno sapeva che per far guadagnare quei 20 punti LORO dovevano farne almeno altrettantimorale della favola… hanno inconsapevolmente iniziato a giocare nella loro categoria (OVER 50 appunto) e cosa ancor più bella i BRUS, la casuale squadra di pà e mà, hanno strameritatamente vinto la loro categoria!!!! SONO ARRIVATI PRIMI!!!

FICHISSIMO CREDETEMI!
Spero che Perugia rientri anche l’anno prox nel programma così che possa partecipare al 100%.

Grazie ai Green Door e grazie ai BRUS!

PS: freghi, VOGLIOOOO VOGLIO UN CHUPA CHIUUUPPPSS!!!!
——

La foto della GreenDoor alla premiazione del 3°POSTO

La classifica: GreenDoor terza, Brus primi!!!

The Little Blue – What to Do

maggio 5, 2010

La guida per stranieri di Perugia The Little Blue – What to Do è finalmente uscita! È sempre curata e scritta dall’amico americano Zach Nowak e Alan Whykes, esce anche questa volta con la casa editrice più cool di Perugia (Green Door Edizioni.) ed è arricchita con una gustosa nuova rubrica… ma non vi anticipo niente.
Per la sua veste grafica ho pensato di tornare alla illustrazione easy che 2 anni fa ha tanto portato fortuna alla guida.
Spero vi piaccia e che possiate presto sfogliarne le pagine e farvi due risate… sappiate che è in english pero! 😉

Within these walls: il nuovo libro GreenDoor

marzo 22, 2010

Mercoledì scorso al Caffè Morlacchi di Perugia c’è stata la prestazione al pubblico straniero del nuovo libro edito da Green Door dell’amico Zach Nowak.
Il libro si chiama Withyn These Walls, A Perugian Anthology, raccolta di racconti di persone che hanno vissuto nel capoluogo umbro quanto basta per farne parte e volerne raccontare le mille personalità, e curato da Alan Whykes.
La serata è stata avviata dal discorso, in un inglese peruginizzato, di Compagno Paolo, storico e indiscusso personaggio della città. È andata avanti con la lettura di due racconti da parti di due degli scrittori presenti nel libro, una scenetta del curatore Alan ed è finita con uno sketch esilarante dell’editore Zach con il suo amico Domic.
Serata molto piacevole di cui vi propongo alcune immagini.
(Vedrete che anche io ho dovuto firmare e dedicare una copia in quanto grafico! strano!!!)

Nelle librerie del centro: Withyn These Walls. A Perugian Anthology, Green Door, 12.00 €

Partecipazioni Ale e Sim

marzo 12, 2010

Per chi non lo sapesse, mio fratello si sposa!!!

Pubblico volentieri un’immagine delle partecipazioni
che ho progettato per il matrimonio
di mio Simone e sua-futura-moglie Alessandra.
Li ringrazio per la carta bianca che mi hanno dato.
Mi sono davvero divertito a creare qualcosa di così strano.
Non potete toccarla, ma la carta (Arjo Wiggins cryogen Whyte) è perlescente!
Una vera conquista! 🙂

Segnal(i)Azioni #8

febbraio 19, 2010

La rubrica che raccoglie comunicazioni strane viste e catturate in giro per il mondo

SEGNAL(i)Azioni #8
segnale all’interno dell’autobus.

Davvero una figata! mi ricordo che la mattina che le ho visto ho attaccato a ride come un coglione! ma non è bulissimo!?!!??

2009: un anno strano…

gennaio 17, 2010

Certo, siamo già a metà gennaio 2010, ma due paroline sull’anno appena finito forse ci vogliono.
Il 2009 è stato un anno piuttosto strano e povero di cose nuove.
Si salva solo per la nascita a marzo della nipotina Lavinia, concerto di Dave Matthews a Luccae il mio trasloco nel Monolocale a luglio, ma in generale non passerà alla mia storia come un bell’anno.
Sono quindi piuttosto contento di aver concluso questi 365 giorni, perchè questa crisi ha colpito tutti gli ambiti.
Ieri vedevo le statistiche di questo amato blog, e ho visto come anche qui una crisi nella sua lettura abbia colpito innumerevoli persone.
Infatti se nel 2008 Brusmat ha avuto una media di 60 contatti al giorno, nel 2009 si è abbassato a 48 contatti/giorno. Il dato percentuale è significativo: -25%.
Brusmat è attivo da settembre 2007, da allora posso dire che la media dei contatti annuali si aggira a 45contatti/giorno; letti così i dati, sembrerebbe che non sia andato proprio tutto male! Eppure la media che per me conta e quella che vorrei mantenere è quella del 2008, con i 60 contatti.
Cercherò quindi anchio con più attenzione (e magari tempo) di dedicarmi a queste pagine anche perchè i risultati si vedono quando si parla di cose utili e inteligenti.
Sono fiducioso.
Comunque caro 2009 ti vorrei ringraziare per:
Lavinia,
Il concerto di Dave Matthews a Lucca,
Il Monolocale,
La famiglia e gli amici sempre presenti.

ora… una pensierino al 2010.

Caro 2010, perchè non mi aiuti a risolvere alcune faccendette in sospeso?
Mettiti di impegno dai su!

Ecco una buona cosa: Riciclare

novembre 18, 2009

Se non stiamo un po’ attenti finiremo tra i rifiuti… come possiamo migliorare la situazione?
INIZIARE A RICICLARE è già un passo molto importante.
Gran parte dei prodotti che consumiamo ogni giorno hanno contenitori o sono fatti di materiali altamente riciclabili, quindi è giusto fare in modo che questi residui di prodotto non vadano al macero ma siano invece reintrodotti nella catena di trasformazione e resi quindi come nuovi pack per altri prodotti.

ok, ma… come si ricicla?
È un gran casino, dipende da comune a comune, molti fanno 3 tipi di raccolta differenziata, altri almeno 5.
Altri ti prelevano a casa i diversi tipi di rifiuti, altri predispongono i cassonetti colorati.

Qui a Perugia ci sono 4 tipi di cassonetti.
Quelli GRIGIO, le campane GIALLE e AZZURRE, e il composter VERDE.

Il primo deve essere usato per tutti quei materiali che non possono proprio essere riciclati. Ad esempio il dentifricio usato, materiali a base plastica ma composti anche da altri materiali (che ne so, le penne con inchiostro, i CD, i giocattoli in gomma) o i tessuti, i sacchetti dell’aspirapolvere e le posate usate di plastica.
Le campane gialle sono per la carta: qui si intende tutta la fibra a base di cellulosa quale carta, cartone, plateau delle uova, imballaggi. Anche il tetrapak del latte può finire fra la carta (adrebbe però data una sciacquata al contenitore prima…). Imortante è acciaccare le scatole fino a renderle molto piatte.
Le campane azzurre sono per la raccolta multidifferenziata: vetro, plastica e metalli (il più delle volte è alluminio per alimenti). Sarà poi la municipalizzata a provvedere alla divisione dei diversi materiali.
Il composter invece è quel contenitore verde, piuttosto piccolo, che serve a creare concime mediante il riciclo dei rifiuti organici. Qui si può mettere tutto ci\ò che è residuo della cucina, dell’orto e del giardino. Cibo avanzato o avariato, erbacce, bucce di frutta e frutta secca, eccetera, eccetera. Anche i pannolini dei vostri figli!

Vista l’importanza dell’argomento ho ritenuto interessante creare una serie di stickers da applicare ai vostri bidoni della differnziata (nella speranza che la facciate!!!) che possono aiutarvi nel complicato compito del riciclo, così che anche i più piccoli e i meno informati possano in maniera giusta avviare ad un qualcosa di utile per tutti.

STAMPATE E CONDIVIDETE PURE… è per una buona causa!


Per i vostri rifiuti ORGANICI


Per i vostri rifiuti di CARTA


Per i vostri rifiuti di VETRO, PLSTICA, METALLI


Per i vostri rifiuti SECCHI

Il battesimo di Lavina

ottobre 18, 2009

con un po’ di ritardo si, ma ecco alcune foto del battesimo della mia nipotaccia Lavina!
Era bellissima nel suo vestitino verde americano.

divertitevi!

SALSICCIA TI VOGLIO BENE: il BBQ con 107 persone!

settembre 5, 2009

P1020449

Ieri sera il SALSICCIA TI VOGLIO BENE: il BBQ con 107 persone!
Spettacolare.
Immenso.
Lunare.

Che dire, proprio gran bella serata, e credetemi non è stato facile organizzare un’evento grande quasi come un matrimonio!
La ciccia non è mancata. Il vino a fine serata sì; il prossimo anno rimedieremo. =)

Grazie a tutti coloro che sono venuti e hanno goduto con me a questa splendida serata di fine estate.

PS. Se siete miei amichetti su Facebook, c’è un intero album con molte più foto.
Ciaooooo!

P1020381

Foto di un incendio…

aprile 22, 2009

fiammsv

Segnal(i)Azioni #6

marzo 28, 2009

jinju1

La rubrica che raccoglie comunicazioni strane viste e catturate in giro per il mondo

SEGNAL(i)Azioni #6
Manifesto degli “Amici della musica” di Perugia

Capisco che questo blog è letto anche da molti non perugini,
capisco che molti non lo capiranno, ma questo manifesto
meritava sicuramente una posizione in questa rubrica,
perchè a volte il caso è proprio simpatico…
… allora? jin ju o no! 🙂

Peril in Perugia: la 2a edizione

marzo 8, 2009

perilinperugia

Ragazzi!
È uscita la seconda e attesissima edizione di PERIL IN PERUGIA, il primo giallo scritto dall’americano ZACHARY NOWAK.
Questa volta edito da GREEN DOOR EDIZIONI, il libro vi porta a spasso per le piccole vie di Perugia nel bizzarro tentativo di ritrovare Nigel Sweadline, ex studente erasmus del capolugo e oramai famosa rockstar, sparito prima della sua esibizione a Umbria Jazz.
Riusciranno i due detective Zach e compagno Paolo a trovare il musicista prima che sia troppo tardi?

A parte la spassosità del libro, vi scrivo questo anche perchè la cover è un mio prodotto!
Lo trovate nelle maggiori librerie del centro.

Qui la mia vecchia recensione

The twins in rock

gennaio 18, 2009

VENERDI 23 GENNAIO!

VENERDI 23 GENNAIO!



Sesta data dei due dj più simili d’Italia

DjWhat? e DjIng!!

VENERDI,
23 GENNAIO
dalle ore 22

come al solito alla
Tana dell’Orso

NON MANCATE!!!

The Twins in Rock 2009

gennaio 6, 2009

twins_430

Ragazzi! è vero che l’anno nuovo dovrebbe portare solo cose nuove, ma perchè se ci si divererte ballando nel 2008 non lo si può fare anche il 2009???
The Twins in Rock torna quindi venerdi 9 gennaio alla Tana dell’Orso, il locale di Perugia dove il sommelier Esteban vi intratterrà di vino e formaggio argentino e i due dj vi rimbambiranno le orecchie con del sano roooock!!!!
Venite mi raccomando!

Brusmat… ovvero DjWhat!?

Un anno alla ZUP

novembre 26, 2008

zup1

Esattamente un anno fa, il 26 novembre 2007, iniziava la mia esperienza lavorativa a Perugia, nella mitica e rinomata azienda di design ZUP.
Mi ricordavo da giovane studente universitario che quello era un posto ambito, a cui accedere era praticamente impossibile… ora mi ritrovo a scriverne come persona che già da 365 giorni ci collabora direttamente! Bella soddisfazione.

È stato un anno intenso, ricco di sorprese e a volte molto duro, ma posso dire che le aspettative e le speranze che paiono all’orizzonte sono molto buone… speriamo bene.

L’anno è stato forse anche il più duro da quando lavoro, cioè il primo febbraio 2005.
Sì perché oltre la necessità di ambientarsi adeguatamente ad un clima professionale del tutto diverso e progettualmente radicato su basi opposte a quelle che conoscevo, ho accostato molti altri progetti personali piuttosto importanti che mi stanno dando molte soddisfazioni e che stanno andando piuttosto bene direi.
In 365 giorni annuali, togliendo le festività nazionali, ho fatto 5 giorni di ferie e due mezze giornate di permessi, ma considerando che ho lavorato almeno un sabato e una domenica, i giorni di ferie si riducono a 3. Solo la Zup ha quindi spremuto molto le mie energie, per non parlare di tutti gli altri progetti.

Forse dovrei rallentare… o forse no, c’è la crisi, chi ha più energia ne esce senza soffocare.
Altri 100 di questi giorni!
(Saluto tutti, il capo Livio, Marco, Andrea, Lucia, Angela, Simona, Simone e anche Manuel, Pietro, Matteo).

CA_PUCCINO: Anche la notte porta consiglio

novembre 19, 2008

cappuccino

È vero, sto trascurando il mio caro blog ultimamente, ma c’è una ragione… il lavoro!

Tanto di quello ufficiale, tantissimo di quello privato… e qui sopra una prova; il flyer di CA_PUCCINO.

Per staccare un po’ da 2/3 mesi infernali ho deciso di farmi un weekend a Venezia, alla Biennale, ma nel frattempo anche in questi intensi giorni che mi separano dalla partenza non faccio altro che aprire la mia amata Adobe CS3 e attaccare… finchè non si finisce, finche il cervello ti si spegne prima degli occhi, perchè per quelli c’è sempre qualche rimedio in più… caffè, musica, schiaffi…
C’è aria di crisi, si respira a fatica, ma penso che se teniamo duro ne usciamo tutti più forti.

PS: il flyer fa riferimento alle serate al Lunabar Ferrari di Perugia del giovedì sera chiamate Ca_puccino, dove vengono proposti gruppi e duetti jazz/folk/pop.
Commisionatomi da eGeneration la sera alle 19, l’ho fatto nell’unico tempo che mi era concesso… la notte fra lunedi e martedi, ma sono comunque contento del risultato.

Un abbraccio a tutti.

The Twins in Rock… we are back!

novembre 11, 2008

twins_v2_blog

Amici, venerdi prossimo, il 14 novembre, i gemelli Dj What? e Dj Ing! ripeteranno (o almeno cercheranno di farlo) il seratone che è uscito dal primo THE TWINS IN ROCK alla Tana dell’Orso.
Quindi, solito posto, TANA DELL’ORSO, dalle 10 in poi vi aspettiamo per saltellare e sbattere i piedi a ritmo di rock & roll!!!! yeah!
Non mancate!! e se venite, sappiate che dalle 10 alle 11 c’è pure un grande Happy Hour!!: una birra o un bicchiere di vino o un long drink e il secondo ve lo regala Esteban!
a venerdi!?

The Little Blue – What to do

novembre 9, 2008

The Little Blue – what to do, la fortunata e attesissima guida scritta per gli stranieri dall’americano Zachary Nowak insieme a Alan Whykes sulla città di Perugia è finalmente disponibile in tutti i principali pubs e locali del Centro Storico.
Vi consiglio, se la vedete, di prendervene qualche copia in più perchè da come ne so stanno andando a ruba!
Scrivo della Little Blue perchè se è vero che a scriverla è un amico, Big Z Zach, a curarne l’aspetto grafico è il sottoscritto! Ecco spiegato l’arcano!
Quindi buona guida a tutti 🙂

littleblue2
questa è la cover

littleblue1
the little blue!

lastragialla
per gli appassionati: la lastra di stampa del giallo

lastramagenta
per gli appassionati: la lastra di stampa del magenta

The Twins in Rock!…alcune foto

novembre 7, 2008

twins

simlo

me2

slurp

ballare

sceme

iogiulia

me

Ecco alcune foto della sera alla TANA DELL’ORSO.
Dobbiamo ammettere che DjWhat? e DjIng! hanno fatto davvero un bel lavoro per il primo evento di The Twins in Rock!!!

Grazie Alessandra per le foto (le ho un po’ taroccate ;))

Presentazione Death by Chocolate: le foto

ottobre 26, 2008

L’amico Zach ha fatto tombola!

Una bellissima presentazione al Caffè del Teatro Morlacchi, in pieno centro di Perugia, ha dato ufficialmente il via alla vendita del secondo libro davvero giallo di Zachary Nowak: Death by chocolate.
All’evento, in una sala barocca arricchita da cioccolatini all’oleandro sui tavoli, hanno partecipato e sono intervenuti insieme all’autore il personaggio Compagno Paolo Vinti e il professore di Antropologia all’Università di Perugia Paolo Bartoli che ha arricchito con le sue conoscenze la mattinata per la gioia di tutti i presenti.

Se vi siete persi questa cosa un po’ mi dispiace; la città è dinamica e certe cose vanno appoggiate, se mai accontentatevi di vedere qui un po’ di foto.
… e mi raccomando… comprate il libro!
😉

Death by Chocolate

ottobre 22, 2008

ciao tutti,
vi informo che sabato alle ore 11:00 al Caffè del Teatro Morlacchi
ZACHARY NOWAK, l’americano che da tempo vive/lavora in Italia e che ha pubblicato il suo primo giallo l’anno scorso (Peril in Perugia), presenterà la sua seconda attesa uscita editoriale DEATH BY CHOCOLATE già disponibile in molte librerie del centro.
Ambientato nella città durante l’Eurochocolate, il giallo da toni più noir del primo, è sicuramente un pezzo da non perdere.
Poi Zach è bulo, se lo merita!
Quindi mi raccomando, se non avete impegni, se non andate anche voi da Ikea, se vi svegliate presto e volete farvi una vasca fra i tristi stand di eurochocolate venite tutti al Morlacchi, e Zach vi darà il benvenuto con ciccolatini al sapore di oleandro…

IL FONDO DI MARCO: Jeremy Rifkin a Perugia

settembre 15, 2008

Marco è indiscutibilmente il mio editorialista del lunedi!!!
Brusmat blog affronta e affronterà con lui tematiche impegnative e attuali e lo farà di lunedi.
Penso proprio che aprirò uno spazio… qualcosa tipo IL FONDO DI MARCO!
Chissà se l’interessato è daccordo…?

Dopo il fortunato, ma poco discusso, post sul calcio malato (lo trovate più sotto), oggi Marco ci propone il suo incontro con un guru dell’energia, Jeremy Rifkin, che ieri a Perugia ha tenuto un discorso ampio e importante sul futuro energetico del pianeta.

La cosa deve essere rapida…sarebbe difficile raccontare l’intero incontro al quale ho assistito oggi pomeriggio a Perugia…che riguardava aspetti energetici e che verteva su un interessantissimo faccia a faccia con, il-fino-ad-ora-per-me-sconosciuto, Jeremy Rifkin.
Il tipo è un professore/economista della Wharton School of Finance and commerce…ma che più in particolare è stato negl’ultimi 8 anni il consulente energetico della commissione europea (pure particolare tifoso dell’EU..apparentemente).

Che dire dell’incontro: illuminante.

1) rivoluzioni industriali sempre connesse con rivoluzioni della comunicazione.

2) viviamo nel periodo di tramonto delle fonti energetiche tradizionali.

3) le future risorse energetiche che rappresenteranno una terza rivoluzione industriale,saranno come saranno, ma dovranno necessariamente seguire il passo della rivoluzione comunicativo-mediatica che stiamo vivendo con la tanta usata ed amata rete internet.

4) connette storia ed arte sottolineandone i possibili insegnamenti.

5) fa mettere tutti seduti e chiudere la porta prima di iniziare a parlare, ricordandoci come facevano le nostre insegnanti alle elementari: parlare e trasmettere un messaggio non può essere lasciato al caso, né preso poco sul serio…va ben fatto.

6) Parla di concetti/visioni nuovi a tutti con chiarezza e semplicità (ed in inglese) e mette in ridicolo chi poi, dopo di lui, prova a parlare(in italiano) “girandoci intorno”, facendo quella cosa che ci riesce così bene e che ancora devo capire come si fa: la chiacchiera politica.

Parlare di cosa ha detto è forse presto…
intanto ricordiamoci bene di questo uomo e nome JEREMY RIFKIN.

Ho comprato la macchina… :)

settembre 6, 2008

IKEA a Perugia

agosto 10, 2008


IKEA SOTTO CASA
Non è solo un rumors, è una mezza certezza!

Ikea, la svedese dei mobili e della casa low-cost-but-designed, aprirà il suo nuovo punto vendita a Perugia, esattamente a San Martino in Campo.
Si amici sanmartinesi, avete letto bene, SAN MARTINO IN CAMPO!
Questo rumors è ancora da ufficializzare, ma sembra proprio che oramai non si torni più indietro.

Presto quindi anche qui nel mio paese, San Martino in Campo appunto, si potrà acquistare e mangiare roba svedese, e per la verità sono molto contento… sono uno di quelli che a 27 anni suonati non ci ha messo ancora mai piede 🙂

ciao Buko

luglio 29, 2008

visto che difficilmente avrai un futuro più glorioso del tuo passato
e visto che molte persone ti hanno voluto bene per i tuoi spazi caldi e accoglienti, per la tua musica fresca e casinara, per il bucaniere che tanto ti accudiva, per tutto ciò….

CIAO BUKO

vederti così, in queste pessime condizioni, non fa che aumentare il mio rammarico per non averti anch’io dato una seconda chance.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: