Archive for the ‘Amici’ Category

éppi olidei renne!

dicembre 23, 2015

Buone feste a tutti, ci vediamo nel 2016!

Natale2015

Annunci

Acquaforte per Zach

maggio 12, 2013

L’occasione era speciale, o la facevo ora o non l’avrei mai più fatta.
Sto parlando della personale realizzazione di un acquaforte per Zach, un mio amico americano in ripartenza per gli States dopo anni, 11 se non sbaglio, vissuti qua a Perugia.
Volevo un regalo speciale, per una persona speciale.

Piccola parentesi: la città dovrà necessariamente fare a meno della persona che ama la nostra città più di ogni altro perugino messo insieme che io conosca (ad eccezione di mio padre!). Peccato davvero. Vabè che tornerà ogni tanto, ma sarà dura!

Torniamo all’acquaforte.
Per chi non lo sapesse un’acquaforte è “… una tecnica calcografica molto diffusa, consistente nel corrodere una lastra di metallo (zinco di solito; rame per grandi tirature, come nel passato) con un acido, per ricavarne immagini da trasporre su un supporto (carta normalmente) per mezzo di colori” (da. Wikipedia)

Bene, ma come si fa un’acquaforte?
Io l’ho fatta e ve lo spiego passo passo, ma premetto una cosa: senza l’aiuto grandissimo di mia cugina Chiara e della sua potente pazienza, non sarei mai ruscito a stampare nemmeno un francobollo!
Grazie tanto Chià!

PUNTO 1
Fatevi un disegno che volete stampare, mi raccomando, che sia fico.

PUNTO 2
Ricalcatelo nella carta velina con un pennarellino

IMG_0323

PUNTO 3
Tagliate una lastra di zinco nella misura del vostro disegno. La lastra va poi limata nei bordi per evitare che in fase di stampa la lastra molto affilata tagli la carta e ripulitela con la nitro.

IMG_0322

PUNTO 4
Verniciate la lastra con una vernice speciale; questa eviterà che l’acido la corroda nelle parti che non volete stampare… (non mi sono segnato il nome, ma è una vernice apposita per acquaforte).

IMG_0337

IMG_0330

PUNTO 5
Affumicate la vostra lastra nel lato stampa finché non sia completamente nera! (puzzerete di petrolio e fumo!)

IMG_0345

IMG_0346

PUNTO 6
Riprendete il vostro disegno su velina e cospargetelo di borotalco. Aiutatevi con del cotone tamponando su tutto il disegno il talco. Dopodiché girate la vostra velina inborotalcata sulla vostra lastra affumicata. Ricalcate il disegno con la punta di una micromina facendo attenzione a non muovere il foglio sulla lastra (rischierete altrimenti di cospargere il talco su tutta la lastra). Finito di riscrivere il vostro disegno, alzate piano piano il foglio. Il risultato sarà una traccia di talco nell’affumicatura del vostro disegno. Questo sarà ciò che dovrà essere inciso.

IMG_0349

IMG_0352

IMG_0352

IMG_0354

IMG_0357

IMG_0358

PUNTO 7
La parte più divertente. Va incisa la lastra con una spilla da balia attrezzata a mo’ di matita. Tutto il disegno di base aggiungendo elementi di dettaglio che il talco non è riuscito a imprimere nell’affumicatura. Divertitevi, sperimentate i tratti, aggiungete ombre, elementi, insomma, rendetela vostra.
Sappiate però una cosa “l’acquaforte non perdona” , un errore di incisione rimarrà per sempre, non ci sono sistemi per nasconderli ne MelaZ da cliccare…

IMG_0364

IMG_0366

IMG_0372

IMG_0373

PUNTO 8
(Non ho foto di questa parte. Cerco di spiegarvela al meglio).
La lastra va quindi trattata con acido: la morsura.
Una miscela di acqua e acido (vi dirò presto il rapporto esatto), in una bacinella. La lastra della bacinella per circa 40 minuti.
Ogni 10 minuti con una piuma muovete l’acido: quando la lastra smetterà di fare bollicine allora la morsura sarà finita.
È la parte più importante, ma io non mi sento di spiegarla molto, non c’ho capito un cazzo!!!

PUNTO 9
Inizia la fase di stampa! Qui viene il bello.
Stendete il colore (nel mio caso era il blu) con una spatola di plastica in tutta la lastra, coprendo bene tutte le incisioni.
Dedicateci tempo mi raccomando.
Passate la TARLATANA, un tessuno molto leggero e non abrasivo, un derivato del cotone credo; questa andrà passata in tutte quelle zone che nel disegno che avete in mente non dovrà avere inchiostro.
Cerco di spiegarmi meglio: l’inchiostro finisce nei solchi dell’incisione e quelli verranno sicuramente stampati, ma le altre parti non incise verranno pulite con questo tessuto. Più pulirete più la stampa in quel punto verrà la stampa color carta.
Meno pulirete l’immagine più in quel punto avrà il colore dell’inchiostro (guardate la foto della stampa finale, l’ultima; vedete come negli angoli ci sia più colore? quella è una scelta mia per dare un effetto vignettatura alla stampa. In sostanza in quei punti non ho passato molta tarlatana.
La lastra è quindi pronta per essere fisicamente stampata.
Mettela sopra il foglio di carta precedentemente imbevuto d’acuqua e passatela al torchio piano.
Voila!

IMG_0425

IMG_0451

IMG_0457

IMG_0429

IMG_0434

IMG_0439

IMG_0442

IMG_0444

IMG_0469

PUNTO 10
Ecco il risultato finale.
Godetevelo.
Spero che abbiate un TORCHIO per provare questa bellissima cosa della stampa in serie. Dopo stampato va tenuto in pressa per un paio di giorni. Poi è pronto per essere Incorniciato

Emozione altissima, e il regalo è stato moooooolto apprezzato!!
IMG_0481

CIAO ZACH, buon viaggio!
Ci vediamo negli States!

I Norton a Roma (dopo 6 anni!!!)

luglio 27, 2012

Vi ricordate dei Norton?
BEH, dopo quasi sei lunghi anni ci siamo rivisti! A Roma!

Non ci siamo mai persi di contatto; mail, lettere, regali, e quindi alla prima occasione buona (la loro vacanza in giro per l’Europa) loro, i Norton, hanno fatto una piccola deviazione di un giorno a Roma per potermi rivedere.

Bella storia!

Quasi una di quelle che vedi nei film: l’incontro fortuito alla stazione, il viaggio in treno fatto insieme, la cena e poi la reunion dopo più di un lustro.
C’è qualcuno di voi che può dire di aver vissuto una fortuna simile???
Perchè per me è una fortuna una storia così!

Peter e Michelle sono delle persone davvero speciali, piene di energia e di storie, piene di esperienze e con un’apertura mentale davvero invidiabile. Ammetto la mia difficoltà a volte nel comprendere in pieno l’inglese biascicato di Peter, ma poco male, era il senso ciò che conta, e stare lì con loro era surreale.

Vi auguro anche a voi un giorno di poter incontrare per caso delle persone, che per età potrebbero essere pure i vostri genitori, e di affezzionarvici parecchio, come li vedeste ogni mese.

Ora sono io che voglio andare a trovarli… cerco pure compagni di viaggio se vi interessa
🙂

Gli Outlet – La ragazza che fotografa la brina

giugno 16, 2012

Gli Outlet escono con il loro primissimo inedito La ragazza che fotografa la brina.

LA HIT DELL’ESTATE 2012!!!

Grande l’emozione nel promuovervi questo mio relativamente nuovo progetto musicale di mash-up-rock, perché è veramente sentito e atteso con ansia.
L’ironia che circonda Gli Outlet è un buon rimedio nei momenti di scazzo e fa passare davvero bei momenti di serenità.

Chi sono Gli Outlet?
Ve li presento (oltre a me alla chitarra ovviamente):
Giacomo alla voce
Francesco al basso
Fabio alle tastiere
Paolo alla batteria
Simone al synth, le pianole e le bucciottate
Giulio come manager, addetto al casting, tuttofare, cori e bucciottate

Spero il singolo vi piaccia, ma tanto già lo so: è una hit, anzi la hit dell’estate 2012!

Per il video si ringraziano:
Gli Outlet
I gemelli Grattachecca e Fichetta per grafica e hardware
La El Por Nardon Production
La Sciumby
Steve Jobs
La stampante del Socci
L’ing. Santuccio e suo figlio Idiota Supergenio
Il Circolo di S.Andrea D’Agliano
Enrico Berlinguer

BUON ASCOLTO E BUON DIVERTIMENTO!

Real Merd vs. Atletico Strunz

aprile 11, 2011

Domenica 10 aprile 2011 c’è stato l’atteso derby REAL MERD vs. ATLETICO STRUNZ, che mancavano dal campetto di San Martino La Piazzetta da almeno un anno.
La giornata ideale per una sana partita: sole splendente, brezza primaverile e tanti giri di lardo da smaltire per molti…

Dopo circa un’ora e mezzo la devastante pietrificazione dei piedi è andata a concludersi positivamente per gli ancora freschi calciatori dell’Atletico Strunz, che si impongono per circa 10 a 3 sui poretti del Real Merd.

Giornata da dimenticare insomma per i 5 anzianotti carichi di voglia ma scarichi negli alveoli.
Il ritorno è atteso presto e il procuratore del Real ha dichiarato: “tutta altra storia nel girone di ritorno: la squadra si ringorzerà in attacco. Il nostro futuro si chiama Paoligno Los Pretolos!”

—–
Il REAL MERD così in campo:

(in piedi da sx: Cristian Fioretti, Matteo Brustenghi, Marco “Mad” Riccieri. Seduti da Sx: Simone Brustenghi, Luca Fioretti)

FIORETTI C.: voto 5–; le sue percussioni dalla difesa intimoriscono poco. Poi si stira la schiena e al suo posto entrano Mohammed e Ali (s.v.), promesse del calcio marocchino, e la squadra inizia a girare. Tutti se lo sono chiesti: ma chi è quello in campo? non può essere lui!
INADEGUATO!

BRUSTENGHI M.: voto 4–; mai efficace sottoporta, totalmente inadatto alla regia, insomma, lontani i tempi del vero asso perugino. Sperando in tempi migliori.
AMARCORD.

RICCIERI M.: voto 5; tutti lo attendevano fare i suoi soliti slalom fra i difensori, invece i tifosi lo vedono ingessato in porta per almeno mezz’ora causa indefinita. Finalmente quando esce ravviva la squadra, ma il fiato è poco (e la panza tanta).
CONCHIGLIATO.

BRUSTENGHI S.: voto 5e1/2; il tempo avanza anche per il consistente trequartista di fascia destra, però riesce pure a fare uno dei suoi gol del momentaneo 1 a 2. Più o meno c’è, ma ce fa pure.
SOSTANZIOSO!

FIORETTI L.: voto 4e1/2; capiamo benissimo i suoi nuovi pensieri di padre, ma la squadra fra tutti si aspettava il vecchio fuoriclasse, invece è apparso solo il vecchio. Legato nelle gambe, ha trovato troppo presto la via dello scazzo.
ASSONNATO…

—–
L’ ATLETICO STRUNZ così in campo:

(in piedi da sx: Diego Giacchè, Stefano Vittori, Fabio Bracarda. Seduti da Sx: Matteo Riccieri, Riccardo Baldelli)

GIACCHÈ D.: voto 8; trascina la squadra con il suo possente fisico da mediano (d’apertura) e impone ritmo e vivacità a tutta la squadra. Prende diversi pali e ritorna spesso in difesa.
STOICO.

VITTORI S.: voto 6e1/2; nessuna credeva nelle potenzialità di questo ragazzino di quasi 40 anni, eppure riesce spesso a driblare e arrivare al tiro nello specchio.
VIAGRANTE!

BRACARDA F.: voto 7; prima uscita in casa per il neo acquisto dell’Atletico. Silenzioso, presente, molto fiato e passi interessanti da proporre, insomma, una buonissima prima per questo che potrà diventare presto merce di mercato.
SGOMMATO.

RICCIERI M.: voto 6+; niente di eccezionale per lui che è della vecchia guardia sanmartinese. Si muove bene, ha tantissimo fiato e arriva spesso al goal. Niente da dire, se non che a volte la squadra gli chiede di più (palloni).
EGOCENTRICO.

BALDELLI R.: voto 8+; il migliore in campo, il più sereno, il più paziente della squadra. Forse non ha mai avuto ne il fiatone ne le gambe pesanti. Sembrava una libellula danzare nel campo. Il + è per la pazienza dimostrata verso i fastidiosi del Real Merd.
ILLUMINANTE.

—–

La redazione ringrazia vivamente i pochi tifosi arrivati a bordo campo, soprattutto Samuele e Lavinia, che, seppur dormienti, spesso hanno dimostrato volocità di reazione ben più veloce del padre e degli zii in campo.

Il cielo è azzurro sopra San Martino.

“ALLA RISCOSSA”, la squadra GreenDoor arriva TERZA a PERUGIA!

giugno 17, 2010

Lo scorso weekend, 12 giugno, a Perugia si è dato il via alla caccia al tesoro (o gara culturale o domenica di svago, chiamatela come volete) più fica a cui abbia mai partecipato; Alla Riscossa, giochi di assalto ambientale.
Prove davvero dure e altre moooolto divertenti hanno caratterizzato questo piacevole evento peugino. Partito alla mezzanotte di 12 giugno, è proseguito fino alle 17 del 13 giugno. Prove di cultura generale, di capacità tecniche e creative, di esercizio fisico e prontezza di spirito… una ficata assurda.

Personalmente ero elemento della grande squadra Green Door , giunta TERZA su 92 squadre presenti a Perugia: OTTIMO RISULTATO direi!!! 🙂
Una squadra speciale; una spagnola, Cèlia, un greco, Nikos, un americano, Zach, e tre italiani, Manuel, Daniela ed ovviamente io, unico perugino, unico autoctono, ma forse uno degli unici a conoscere poco Perugia…

sì perchè il bello di Alla Riscossa è stato anche questo; vedere e scoprire cose della tua città, neanche tanto nascoste, che prima di domenica neanche avevo mai notato, perdendomi interessanti storie e aneddoti…

In corsa avevamo bisogno di guadagnare 20 punti trovando due Over 50… beh, Franco e Maresa (mio padre e mia madre) erano casualmente in centro a fare colazione, li abbiamo rapiti… nessuno sapeva che per far guadagnare quei 20 punti LORO dovevano farne almeno altrettantimorale della favola… hanno inconsapevolmente iniziato a giocare nella loro categoria (OVER 50 appunto) e cosa ancor più bella i BRUS, la casuale squadra di pà e mà, hanno strameritatamente vinto la loro categoria!!!! SONO ARRIVATI PRIMI!!!

FICHISSIMO CREDETEMI!
Spero che Perugia rientri anche l’anno prox nel programma così che possa partecipare al 100%.

Grazie ai Green Door e grazie ai BRUS!

PS: freghi, VOGLIOOOO VOGLIO UN CHUPA CHIUUUPPPSS!!!!
——

La foto della GreenDoor alla premiazione del 3°POSTO

La classifica: GreenDoor terza, Brus primi!!!

Peril in Perugia: la 2a edizione

marzo 8, 2009

perilinperugia

Ragazzi!
È uscita la seconda e attesissima edizione di PERIL IN PERUGIA, il primo giallo scritto dall’americano ZACHARY NOWAK.
Questa volta edito da GREEN DOOR EDIZIONI, il libro vi porta a spasso per le piccole vie di Perugia nel bizzarro tentativo di ritrovare Nigel Sweadline, ex studente erasmus del capolugo e oramai famosa rockstar, sparito prima della sua esibizione a Umbria Jazz.
Riusciranno i due detective Zach e compagno Paolo a trovare il musicista prima che sia troppo tardi?

A parte la spassosità del libro, vi scrivo questo anche perchè la cover è un mio prodotto!
Lo trovate nelle maggiori librerie del centro.

Qui la mia vecchia recensione

Umbria Luz

luglio 14, 2008

UMBRIA LUZ: l’Evento promosso da ilBuko , che ha visto protagonista il luccicoso artista Mario Sirchio, sua moglie e le sue opere di luce, contornate da musica ritmosa dello stesso.

UMBRIA LUZ
Per chi l’ha visto e per chi non c’era.
Per chi pensa che ilBuko, grazie anche a queste cose, non si debba mai chiudere.
Per il vicino che lo chiama invece con un volgare stocazzodebuco per via del rumore.

Permettetemi di dirlo: qui Marco Riccieri (da oggi BUCANIERE) ha fatto le cose in grande davvero:

Spazi metafisici e suoni asiatici.
Suoni caldi e bibite fresche.
Bambini e adulti insieme.
Luci infotografabili e luci degli occhi coinvoilti.
Ecco perchè Perugia ha bisogno de ilBuko!

E bravo Marco che ci fai pensare di essere in altraparted’Europa

Il Carcio và a Berlino!

marzo 27, 2008

Venite e salutatelo!!
AUSFIDERZEN CARCIO!!!

carciosbyob.jpg

Zach e il suo libro

febbraio 17, 2008

zachxblog.jpg

Alcune immagine dello scrittore Zach alle prese con la folla alle sue presentazioni.
In bocca al lupo Zach!

zachxblog2.jpg

zachxblog3.jpg

zachxblog4.jpg

Cena di reunion scuola media

ottobre 14, 2007

Si diceva da tempo, ma non si riusciva mai a farlo…
Era dal 2004 che non stavamo tutti insieme, quando si sposarono Alessandro ed Elisa.
Finalmente venerdi 12 ottobre siamo riusciti a radunare qualcuno della vecchia 5a di San Martino in Campo.
Eravamo solo in 7 (più 2 aggiunte, Alessandra ed Elisa), ma diventando sempre più difficile essere già tutti disponibili è anche vero che radunare 7 vite così diverse è un gran risultato.
Con qualche chilo in più tutti e con esperienze molto diverse l’un l’altra… eppure siamo riusciti davvero a passare una bella serata insieme.

GRAN BELLA REUNION!!!
Presenti della 5a A: Romina, Tiziana, Simone, Matteo, Cristian ed Io.
Esterni: Alessandra ed Elisa.

cena1.JPG
Da sx a dx: Simone, Tiziana (Nedda) e Romina (Doccina)

cena2.jpg
Io (Dito) e la Doccina

cena3.jpg
Nedda, Cristian (Purgo) e Matteo (Fagiolo)

cena4.jpg
Alessandro (‘l Pizzardone), Elisa (con Sofia all’interno!!!) e Simone

casa1.jpg
Ci si diverte ricordando i vecchi momenti passati insieme a scuola e ai campeggi in casa Pizzardone

pancia.jpg
La famiglia del Pizzardone al completo: Elisa, Sofia e papà Pizzardone

gruppo.jpg
Il gruppo al completo

Not so… HARD DISK

ottobre 7, 2007

Ecco a voi la seconda produzione in Stop Motion firmata oltre che da me dall’amico Marco e il fratello Simone.

Not so… Hard disk…

Doppiata con sistema “buona la prima” da tutti e tre e montata dal sottoscritto tramite il divertentissimo software iMovie, perfetto per far passare una giornata piovosa in tutta serenità!
Buon divertimento (questa volta si ride pure!!)…

e ricordate… se avete qualche cosa da smontare ci pensiamo noi a rendere il tutto più simpatico!!!
Buona visione ancora con NOT SO… HARD DISK!

Finalmente sposi!!

luglio 15, 2007

mewlyweds.jpg

Letizia e Patrizio si sono sposati… sabato 16 giugno a San Martino in Campo.
Bella festa, fatta di musica, balli, canti, vino e belle portate.
Grazie sposi, ora goetevi l’America!!

gruppo.jpg

Questo sono io che guido la macchina degli sposi!
maggiolino.jpg

Festa della Birra

maggio 23, 2007

bittone.jpg

chiara-e-marco.jpg

spiedino.jpg

Sono qui post little sbornia a documentare l’uscita che io e Marco abbiamo fatto sabato scorso a Cisano Bergamasco (BG). Finalmente!
Alla Festa della Birra del paese di Chiara e Sara, le due ragazze conosciute a Berlino nel 2004, ci siamo scolati 1 litro a capocca di ottima birra ambrata delle più buone che mai, la birra Menabrea
Conoscevo questo ottimo prodotto dal 2002, quando un famoso ristorante di Perugia, l’Aladino, riusciva ancora, visto i prezzi, a vendere qualche boccale qua e la. Su consiglio di un mio professore universitario che la definì la birra più buona al mondo andai più vuolte in quel pub per berla perchè effettivamente ne valeva davvero la pena!
Dopo anni di birrismo posso dire senza remore che effettivamente si tratta della birra più buona che io abbia mai bevuto, e ne ho bevuti tanti tipi! Ritrovarsi quindi alla Schiavo Padana circandato da 3 diversi tipi di Menabrea da poter scolare insieme ad un ottimo piatto di carne al fuoco è stato per la seconda volta molto divertente e piacevole.
Ci rivediamo l’anno prossimo bergamasche e grazie ancora!
Dimenticavo: la Menabrea è una birra italiana… non crucca.
NB: non badate alle foto, sono fatte con un Motosòla e in condizioni precarie!

Festa dell’Anello di Narni

maggio 7, 2007

narni_4.jpg

Venerdì 4 maggio io e quattro amici siamo stati ospiti del rione di Fraporta a Narni per una grandissima cena a base di carne selvatica e vino rosso della casa. La mangiata si è svolta in occasione dell’annuale festa paesana nella quale i tre rioni costitutivi la cittadina si fronteggiano nella famosa Corsa all’Anello, rievocazione di un gioco medievale nella quale cavallo e cavaliere devono nel minor tempo possibile infilzare anelli disposti in un grande circuito.

narni_1.jpg

narni_2.jpg

In quanto ospiti non abbiamo certo fatto i complimenti; oltre a mangiare quanto più possibile abbiamo anche affogato tutto quanto in una gran quantità di ottimo vino.
Risultato? Risate e svacco a non finire!
Consiglio a tutti di andare a Narni entro la settimana, poi la festa finirà. Il clima medievale e familiare dell’osteria è qualcosa di estremamente divertente da non poter perdere. Certo… non mangerete a scrocco come noi!!!

(to Casey: next year you will come, i promise!)

questi i miei occhi a fine serata

narni_3.jpg

La cena di Compleanno

marzo 5, 2007

tavolo.jpg

Venerdì sera la cena del nostro compleanno.
Voglio ringraziare prima di tutto Mà e Pà per questo regalo e per l’impegno nel realizzarlo.
Alessandra e Sara per avere anche loro cucinato per noi e infine tutti coloro che sono venutia festeggiare alla mitica Casina (anche chi non c’era per cause di forza maggiore!).
Io sono stato molto bene, si è mangiato ottimamente e bevuto meglio, ho aperto bei regali e ho rincontrato persone che da tempo non vedevo.

scartare.jpg

Tirando le somme: ci vorrebbe un compleanno al mese per poter così rivivere insieme ancora una volta situazioni piacevoli come questa.
Al prossimo anno…!!

PS: sul mio account di FLICKR ci sono altre poche foto dell’evento.

brindisi.jpg

Piccola elaborazione video iPretola

febbraio 28, 2007

buon divertimento!

iPod Carnevale ’07

febbraio 19, 2007

Steve Jobs presenta l’iPretola, il nuovo modello di iPod inaugurato alla famosa festa di carnevale di Pretola sabato 17 febbraio.

ipod1.jpg

ipod2.jpg

Così ci siamo presentati Marco, Simone ed io al grande evento pontepattolino, con un idea originale nata dalla perversa mente di Simone.
Un iPod formato umano nel quale io e Simone eravamo le cuffie (rispettivamente la L e la R), mentre Marco il corpo centrale dell’aggeggio (se avete anche voi un vero iPod potreste ben immaginare dov’era il pulsante di accensione!).

ipod3.jpg

Inutile dire il successo che ha avuto: nel preserata al centro eravamo circondati da gente che ci faceva le foto… imbarazzante e bulo al tempo stesso.
Nello schermo un gigante simbolo di shuffle, con l’idea che sia appropriato e bello “mischiarsi tutti quanti”!!!
Il cavo estendibile, come un iPod vero, ha impedito un prolungamento alla festa della nostra unione, la gente si fermava e inciampava fra le nostre gambe, è stato inevitabile staccare le cuffie!
Insomma, un iPod da 4Gb (d’amore!) e se qualcuna voleva scaricare un po’ di musica era la benvenuta!!!

il progetto
ipodme2.jpg

le fasi di realizzazione
ipodme3.jpg

ipodme1.jpg

La prova del DITO

febbraio 13, 2007

Visto il successo del post Norcina all’Americana e viste le numerose richieste, rendo noto a tutti i brusmattiani blogghisti che da oggi e possibile vedere pubblicate le vostre ricette personali nel mio blog; inviandomi il preparato con una piccola descrizione a matteo@rubik3.it provvederò al più presto a inserire la bontà fra le mie pagine. Prometto che quando avremo raggiunto almeno 5 ricette inserirò nella barra laterale un link veloce per la visita a tutto il Ricettario del Dito…ok? datevi da fare dunque. Che il mestolo sia con voi!

Pagelle VICO

febbraio 2, 2007

Non ero in campo, eccovi comunque le pagelle di mercoledì scorso. Vittoria del Atletico Virkon (la nostra squadra) per 9-8 su Real ICSIM… noi sempre meglio, loro sempre peggio! Angelo… nn te la pijà… tanto se de Marsciano!!!

Angelucci: Fermato dal “grave” infortunio al ginocchio che lo costringe ad estenuanti battaglie assicurative, ed in polemica con la Società a causa del contatto avvenuto tra i dirigenti ed un nuovo difensore MOLTO DOTATO , lo Yul Brinner de Collescipoli diserta anche la tribuna… DE GALERA 5
in pure stile calciopoli pubblichiamo l’intercettazione degli SMS con Vico
Vico:                << NON SEI NEANCHE IN TRIBUNA?>>
Angelucci:        <<…GUARDA SONO TENTATO! MA CERCO DI RESISTERE…E SENTO CHE CI RIUSCIRO’! A DOMANI>>
 
Bellucci: Il Gattone ternano continua a sorprendere con i suoi funambolici interventi che salvano più di una volta la non vergine porta dell’Atletico. Solo un ombra, la presunta omosessualità palesatasi qualche settimana fa, pare ulteriormente confermata da un tenero scambio di battute negli spogliatoi con un avversario. Monaldi lo fa socio. BROKE BACK MOUNTAIN 8
 
Amico Arrigo: Bè complimenti, ottimo negli anticipi, nelle ripartenze, significativo nella tenuta di  tutto il comparto difensivo apporta al gruppo quell’eleganza che a questa squadra, diciamolo, di grandissimi birrocchi prima che giocatori un po mancava. REGALE 9
 
Locci: Siamo tutti con te, ma levate quella cazzo de maglia del milan: INCREDIBILE 10
 
Monaldi: Nonostante il pessimo rapporto con la Santissima Trinità, lassù qualcuno lo ama… segna da posizioni che sfidano le leggi fondamentali della fisica, quando commette una cazzata (ipotesi assai frequente) l’azione non si conclude mai con un gol degli avversari…insomma ormai non se ne può fare a meno: DIVINO 7
 
Capellone: De Gregori cantava: <<Prese un pallone che sembrava stregato accanto al piede rimaneva incollato, entro nella Area…>> Amico mio E’ NA CANZONE NO NA REGOLA: SOLIPSISTA 5
 
Vico: Sentimentalmente distrutto dalle tristi vicende con la sua ex (Daniela), che invitiamo a contattarlo per chiarire la loro relazione,  non è più in se. Non combina nulla di buono, commette qualche fallo, cade un paio di volte, chiacchiera tanto e conclude poco, riceve anche pochi passaggi ma uno come lui la palla non dovrebbe aspettarla, dovrebbe prenderla. DA ANALISI 4

Le pagelle di VICO

gennaio 22, 2007

marcoleone.jpg

Come ogni settimana “giocata” ecco le pagelle dell’ultimo incontro
redatte dal nostro “Ziliani” Francesco Vico…

…per fare due risate!

17 Gennaio 2006
Real ICSIM – Atletico VIRKON: 10-8
ROSSINI Stadion Terni

Angelucci: Finisce l’incontro infortunato l’austero difensore collescipolano, e solo questo lo salva dall’ira dei suoi compagni (e non solo). Durante il match fa di tutto: commette falli da tribunale dell’AIA, teorizza un complotto della squadra avversaria secondo il quale egli sarebbe l’oggetto da mirare con il pallone, segna nella propria porta un gol alla inzaghi, una brutta entrata ed il buon Dio pongono fine allo spettacolo: MACCHIAVELLICO 5

Bellucci: La prestazione non sarebbe neanche male, segna e para, se non fosse per un episodio alquanto singolare. In piena azione avversaria nel secondo tempo abbandona il campo per sincerarsi delle condizioni di Angelucci già ritirato negli spogliatoi , si mormora una latente omosessualità di entrambi : EQUIVOCO 6

Giuseppini: Sacrificato in difesa, con il supporto (vocale) di Angelucci, spera sin dall’inizio che tutto finisca presto. Tuttavia, come tutti i comandanti, resta al timone fino alla fine e naturalmente la barca… affonda: HASTA SIEMPRE 5,5

Monaldi: Ringalluzzito dalla pioggia, dall’aperitivo al bar, e da alcuni pagamenti che insperabilmente ottiene nei tre giorni precedenti il match, riesce a mettere a segno un paio di gol dalla distanza, I compagni cercano di convincerlo che la distanza giusta da cui dovrebbe tirare sia quella dal campo a casa sua; non demorde: A CREDITO 6

Paolo: Il sostituto di Locci non riesce esprimersi al meglio a causa del campo e dei compagni. La squadra sa di poter contare su di lui ma diciamolo la prestazione è stata opaca : ALLA PROSSIMA 5

Locci:
Francesco Locci non ha potuto disputare il match : ASSENTE 7,5

Vico: Il fantasista non convince nessuno, prova qualche numero da circo Togni, finisce a scrufolare in terra un paio di volte come li porchi: non ispira, segna poco, non marca e non rientra. Tuttavia grazie ai poteri conferiti dalla super minchia un paio di gol li butta dentro anche ieri sera: SVALUTESCION 4,5

Brustenghi: Si muove con la velocità di un leone marino riesce a non buttare dentro palloni da capogiro, allora per rifarsi va in porta, la sua, e segna li. Da due anni a Terni il centravanti perugino pare abbia imparato solo un vocabolo del vernacolo locale: picchia: E PICCHIA SIA 4

Surprise!! Buon 2007

gennaio 18, 2007

Hi Casey…SMACK

Sono finalmente disponibili su flickr le foto del nostro fine 2006.
Poche ma buone…
Ringrazio Casey che mi ha “concesso” l’utilizzo delle foto… anche se sono di Halley!!!!
Buon 2007 (in ritardo) a tutti!!!

Gift Natalizio dalla Nuova Zelanda

dicembre 18, 2006

maglietta.jpg

letteramaglietta1.jpg

Vorrei raccontarvi tutta la storia, ma forse è troppo lunga…
Sappiate solo che ho mandato una mail di auguri natalizi agli amici conosciuti a Terni provenienti dalla Nuova Zelanda e i contemporanea Simone mi chiama al cellulare dicendomi che era arrivato per me un pacco proveniente dall’altro esatto capo del mondo… NEW ZELAND…
Dire che la coincidenza è strana è dire poco.
Dire che la cosa è bellissima è ancora troppo poco.
Conosci due turisti in difficoltà, li aiuti, loro per ringraziarti ti portano a cena, io che ringrazio, io che li contatto via mail quando già sono a casa, loro che mi rispondono e dopo mandano il regalo di Natale; la maglietta originale degli ALL BLACKS di rugby. ASSURDO, BELLO, INCREDIBILE al giorno d’oggi.
Sto pensando di accettare per questa estate la loro proposta e andarli a trovare… vedremo… comunque sia ecco le foto del pacco, della maglia con la lettera che la accompagnava, e la foto iniziale che gli avevo promesso con me che la indosso.

lettera.jpg

GRAZIE!
Persone BULE credetemi, chi se lo aspettava un “ricambio” al piccolissimo favore che gli ho fatto così grosso!
TANKS! MERRY XMAS!

Atletico B&M vs. Real ICSIM, la 5 partita

dicembre 14, 2006

Ieri sera all’Olimpia Stadium la quinta partita fra le due accanite squadre si è conclusa con un pareggio meritato di 7 a7.
Nel conteggio generalle abbiamo 2 vittori e un pareggio ciascuno.
Per l’occasione il nostro secondo centro avanti Francesco Vico ha redatto le schiette, poco buone e simpatiche pagelle; eccoli qui per voi!

PAGELLE di Atletico B&M vs. Real ICSIM del 13 dicembre 2006

Angelucci: Corre cerca di fare e nonostante la profonda ferita alla spalla resta in campo, ma il suo fisico e suoi piedoni lo condannano, vederlo soffrire in campo fa riflettere anche su temi di alto valore etico come l’eutanasia. Stoico: 5

Bellucci: I pampepati della mamma gli impediscono ogni velleità atletica l’impegno è molto, i risultati meno; in porta fa meglio di chiunque altro, non si capisce perché esca: Volenteroso: 5

Locci: Grintoso energico, in porta commette qualche leggerezza che pregiudica il risultato finale; si tuffa con tempi geologici e non trattiene mosciarelle incredibili, gli occhiali e un buon allenamento ne farebbero un campione: Energico 6

Brustenghi: Il giovane perugino c’è atleticamente, c’è tecnicamente, c’è mentalmente, c’è fisicamente, c’è moralmente, c’è…ma non finalizza. La squadra si aspetta molto da lui ma la prestazione è decisamente sotto le sue possibilità: Ingrifato 5

Monadi: Il voto che daremo è legato solo al fatto che è il proprietario dell’azienda in cui lavoriamo meriterebbe molto meno, non passa, non segna, non corre e gioca in maniche corte a 0 gradi: Eroico 7

Giuseppini: Colonna portante della squadra buon dribbling, buona condizione e buon tiro imposta l’azione e la finalizza…in questo match è riuscito a sbagliare l’inverosimile ma realizza 2 gol, continua a riprendere i giocatori in campo manco fosse la finale di champions league invece è na partita de stronzi: Impegnato 6

Vico: Prestazione opaca del fantasista ternano; scivola si alza combatte imposta e grazie hai super poteri conferiti dalla sua super minchia segna tre dei 6 gol realizzati. può fare molto di più: Istrionico 5

Per concludere: anchio giocavo in maniche corte a 0 gradi (io e Monaldi gli unici!) percui +0,25 pt.
Seconda cosa: sono il cannoniere della squadra (circa 8 gols) percui +0,25 pt.
Terza ed ultima: non si sa perchè ma ieri ho corso molto più delle altre volte e m’avete passato sotto porta un decimo delle palle di sempre percui almeno mezzo punto in più ci vuole. Che amarezza oggi sono più a pezzi che le altre volte e mi vedo scritto solo 5 da Vico.

Vabè, ma per me la pagella è:
BRUSTENGHI: Grifo che corre a vuoto per colpe altrui 6

Benvenuti nel nuovo BRUSMAT BLOG

novembre 30, 2006

MM&I
ciao tutti! eccovi nel nuovo spazio di brusmat blog, con una nuova veste grafica e tante novità che troverete nel corso del tempo. Sto imparando ad utilizzare questo nuovo programma per cui per ora vi basti questo! A presto con nuovi post! BLA BLA BLOG
mat
www.brusmat.it

110 e gode*… Marchino

ottobre 30, 2006


Giovedì 26 ottobre si è laureato Marco con il liscio liscio 110 e lode. Un piccolo post per dirti complimenti; dove vai lasci tabula rasa. Sei grande! Ora però non la mandà a pizza e fichi, cercati un lavoretto e smettila di fare il mantenuto!!! Te tocca pure a te finalmente (de lavorà intendo)… mica sè a Slussen!!!
Un complimento anche al grande PEZ che ha anche lui riportato fra le valli di Spoleto un 110 e lode. Per chi è mancato all’appuntamento con la grande discussione può vedere qui alcune foto.

* il titolo del post è liberamente tratto da uno striscione presente il giorno della tesi.

B&M vs. ICSIM

ottobre 25, 2006


Finisce male per noi della B&M la prima partita contro l’ICSIM. La loro superiorità è stata notevole ma all’iniziale 9 a 1 siamo riusciti ad accorciare al definitivo 5-11. Per la B&M solo all’avvicinarsi della fine si è capito il modulo più efficace. In porta il serrandaBellucci, in difesa cannavaroPaolo di zambrottiana memoria (ma giusto quello), alla regia Hendrix Arrigo, in avanti io e Francesco Biokemical. Il modulo ha inizato così a funzionare ed il sottoscritto (capocannoniere della OTTIMA DITTA) è riuscito a segnare ben quattro volte. La prossima volta Angelo (capitano dell’ICSIM f.c.) sarà più dura, te lo assicuro. Avevate 2 giocatori veri, senza di quelli avreste fatto come il mio omino del Subbuteo!!! Avreste cambiato lavoro!
Alla rivincita quindi!
PS: Grazie Lara di avermi ospitato, sono stato da Dio…

Gli amici di Wellington (NZ)

ottobre 12, 2006



Finalmente ho le prove; ora posso raccontarvelo!
Era una giornata piovosa a Terni, arrivai alla stazione alla solita ora, alle 18.50 circa.
Notai una concentrazione di persone piuttosto elevata rispetto al solito, “chissà come mai” mi chiesi… Tra le altre una coppia, con la tipica espressione un po’ persa un po’ rilassata da turista di chissà dove. La sentii poi parlare in inglese.
Ma il treno non arrivava… Dopo 10 minuti dall’orario di partenza finalmente dal megafono arriva una voce che ci annuncia un 15 minuti minimo di ritardo (oltre quello già fatto!).
Vedo la coppia intimorita, ovviamente non capiva; allora dissi loro semplicemente “fifteen” e loro “tanks” e mi sorrisero.
Mi si avvicina poi lui e mi chiede informazioni sulla fermata di Todi dove dovevano scendere. Spiego quello che so e aspetto insieme a loro l’arrivo infinito di quel trenino.
Alla fine dopo mezzora il vagone FCU arriva, ci carica e parte ed io, un po’ perchè li vedo incerti un po’ perchè mi andava, gli chiedo se volevano sedersi vicino me così da indicargli la fermata giusta di Todi in tempo per scendere.
“Perchè no, è un piacere” dicono loro e mi ringraziano tanto dell’aiuto.
Iniziamo così a conoscerci: vengono da Wellington, Nuova Zelanda, si chiamano Peter e Michelle Norton, “come l’antivirus” mi dice lui ridendo!… Passiamo 40 minuti insieme fra chiacchiere varie, risate, discorsi un po’ arrancati da parte mia, fotografie (ne vedete sopra un paio) e spiegazioni del viaggio (erano in vacanza; scoprirò poi che si sono fatti tutta l’Italia dalla Sicilia arrivando fino a Genova – a Napoli mi hanno detto di aver avuto paura!!!).
Ad un certo punto Peter mi dice di voler contraccambiare il mio favore e mi offre la possibilità di ospitarmi con la sua famiglia in Nuova Zelanda in caso avessi voluto arrivare sin là “dall’altro capo del mondo…” dico in un inglese arrugginito “…Magari, sarebbe fantatico per me!”.
La situazione è familiare, amichevole e scherzosa, prima di scendere così gli dico “se rimanete ancora per molto qui nei dintorni di Perugia posso organizzarvi una cenetta tipica umbra con torta e salsiccie e altro di tipicamente perugino” “sarebbe grandioso, ci risentiamo domenica e ci mettiamo daccordo” (tutto questo in inglese, non potete capire che fatica… parlano simile agli australiani che sembrano texani veloci… e difficile a spiegarvi!!)
Ovviamente capiscono che farmi organizzare una cena tipica è complicato così mi invitano più semplicemente in un ristorante per “salutare degnamente l’italiano che ci ha tanto aiutati” “prenoto io allora, conosco un posto che può comunque farvi mangiare qualcosa di tipico”.
Prenoto DAL MI COCCO e passiamo una bella serata insieme.
Alla fine mi salutano, mi propongono ancora il viaggio in New Zeland e ridendo si ne vanno, con il cd dei Rubik3 che gli ho appena regalato fra le mani (arriva anche laggiù la nostra musica!!!).
Insomma, bellissima esperienza, che ha mosso qualche pensiero strano a chiunque al di fuori di me!!!
Non solo hanno trovato un altro italiano disposto ad aiutarli (a parere loro si sono trovati molto bene in quanto ospitalità in Italia), ma hanno trovato anche uno dei pochi che segue il Rugby… quante prese per il culo mi sono preso. Effettivamente loro sono i più forti al mondo!!!!
Ora Peter è fissato a voler aprire un 7CAMICIE in Nuova Zelanda e far conoscere all’oceania intera la comodità di questo capo che non hanno. Insomma “l’Italia ci è piaciuta in tutti ii sensi”…
Hi PETER, Hi Michelle.. spero di rivedervi… dalle parti vostre (MAGARI!!!!)

Esordio amaro per gli Amatori a Gubbio

ottobre 10, 2006


RUGBY GUBBIO Vs AMATORI 10 – 0
“Che non sarebbe stato un esordio agevole lo si sapeva, ma certo la prova degli Amatori nella prima giornata di campionato non è stata delle migliori. La partita non è stata bellissima e per la verità anche la compagine eugubina, vittoriosa alla fine del match, non ha sicuramente impressionato.
La cronaca della partita ha visto un sostanziale equilibrio spezzato da alcuni episodi che ne hanno poi determinato il risultato finale. Il XV di casa è andato in meta nei primi minuti di gioco sfruttando una disattenzione in mischia chiusa della squadra perugina ed ha poi rimpinguato il bottino nel finale con un calcio piazzato. Nel mezzo qualche sprazzo di bel gioco, errori da entrambe le parti e soprattutto troppo e ingiustificato nervosismo che ha portato a ben quattro cartellini gialli.” [dal sito]
Saluto la “famiglia Brambilla” di Gubbio (la Francy, Riccardo e il piccoletto Edoardo) che ha assistio con me alla nostra disfatta… buon per loro. Un saluto grosssssso.

Saluti al Brady

ottobre 10, 2006


Ciao Cicci, rimettiti presto la caviglia che abbiamo bisogno dei tuoi polsi!!! Ti saluto dal blog mentre sicuramente ti sloghi il pollice per giocà a ProEvSocc5 con la PS2 di Luca! Ciao bello

Viaggio al CENTRO DELLA TERRA

settembre 26, 2006


SONO USCITO VIVO!
Mamma mia ragazzi che spettacolo, mai fatta un’avventura così bella e stancante allo stesso tempo.
Più di 4 ore e mezza nel cuore della terra, fra stalattiti, stalagmiti, gesso, fango e guano di pipistrelli.
Una cosa sicuramente da ripetere, con alcune certezze in più: mai più uno zaino, in certi passaggi mi ha messo in crisi il suo ingombro. Sali e poi tutto a un tratto ti blocchi “stun” e non vai più su!
La macchinetta va già da fuori montata su un cavalletto, magari più piccolo possibile. Va pure protetta con carta tipo cellophane; le botte si sprecheranno ugualmente, ma almeno la mettete al riparo dallo zozzume.
Un ultimo consiglio, portare la tuta da meccanico, perchè altrimenti devi buttare via (o quasi) ciò che avevi addosso.
Comunque, in generale, un evento fantastico, ricco di emozioni, paure e risate. È anche un ottimo rimedio per tutti coloro che soffrono di una leggera forma di claustrofobia; quando sei lì, in tanti, ti diverti e capisci che il pericolo è minimo, certe paure ti si annullano… (più o meno; il passaggio iniziale così stretto ripensandoci mette proprio paura!).
Proprio giovedì inizierà il corso speleologico del Cai di Perugia, con lezioni teoriche la sera e pratiche la domenica. Per chi può consiglio di andare… è TROPPO BELLO! FANTASTICHERRIMO!
Vorrei ringraziare Eugenia, Francesco e “l’Ghenghèno” per la loro pazienza e disponibilità a riportarci alla luce del sole. In certe occasioni alcuni li avrei proprio lasciati là nello stomaco del monte!
In più vorrei portare i miei auguri di pronta guarigione alle PATON*** SLABBR*** delle ragazze; DAI CHE VE PASSA. Anch’io devo rimettermi: mal d’ossi, abrasioni, gonfiori ed ematomi oggi si sprecano!
Per chi non c’è stato ecco alcune foto, ma esserci di persona, vi assicuro, è tutt’altra cosa!
Che bellezza freghi, spero di ripeterla presto, adesso però tutti da CIBOCCHI a magnà l’cinghièle!!!

Pozzi della Piana (Orvieto)

settembre 19, 2006

Domenica 24 mi aspettano 4/5 ore nel mezzo della montagna; passeggierò per i Pozzi della Piana (vedi la foto).
Sono un po’ claustrofobico, ma lo speleologo non ho mai provato a farlo.
Per cui lascio da parte le preoccupazioni e mi tuffo nel cuore della terra.
Appena pronte caricherò le immagini dell’avventura.
Sempre che riesca ad uscire da un labirinto del genere!

BBQ di fine estate, le foto

settembre 19, 2006

Sono finalmente in linea le immagini del BBq di fine Estate!
vedetele qui e ditemi che ne pensate!
Appuntamento fra 300gg alla Madonnina dei Cacciatori!, come al solito.
Io porto il vino!

BRBQ di fine estate

settembre 11, 2006


Si è finalmente svolto ieri sera il BRBQ di fine estate a Torre Burchio, presso la Madonnina dei Cacciatori, rimandato più volte causa pioggia. Ottima serata, non troppo freddo, vino buono, gente giusta e musica bella! Tirando le somme possiamo essere tutti contenti, sperando che il tempo non rimandi ancora le prossime iniziative del Giardino Zen! Presto metterò le foto più belle in linea così che voi tutti possiate scaricarvele per ricordare la bella serata passata insieme.
In programma la Comunity Zen prevede la “Cena per finì l’vino”…vi terrò aggiornati!

Niente BRBQ

agosto 30, 2006

Troppo incerto il tempo,
troppo poche le salsiccie!

Riamndata a giovedì.
Vi terrò aggiornati


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: