Scartocciatura


L’estate sta finendo perché è finita la Scartocciatura.

Questo è un post folkloristico.
Forse solo quelli della media valle del Tevere qui a Perugia possono comprenderlo.
Non si tratta di dare degli stupidi a qualcuno, ma semplicemente se siete di Umbertide o di Terni, o da qualsiasi altra parte dell’Italia, probabilmente non riuscirete a capirmi, perché non sapete cos’è questa scartocciatura e non ci siete mai stati, tutto quà.
Ecco cosa vi dico:

La fine della Scartocciatura è sempre stata un mezzo trauma.

Ok, per chi non lo sapesse la scartocciatura è l’arte dello “sbucciare” le pannocchie di mais dalle sue foglie. Tanti anni fa lo si faceva a mano, e coinvolgeva un po’ tutto il paese.
A San Martino in Campo, il mio paese appunto, l’ultimo venerdì di agosto coincide con l’inizio della sagra paesana omonima. Una festa per 10 giorni, sino i primi di settembre.
Domani è domenica 2 settembre, e domani è l’ultimo giorno della Scartocciatura; verrà pure rappresentato nel pomeriggio lo storico momento della pulitura delle pannocchie come facevano decenni fa… a mano, come già detto, e vestiti di tutto punto.

Ebbene, la sensazione che si prova andando all’ultima serata è quella di estrema nostalgia e tristezza e credo che molti compaesani la pensino allo stesso modo.

Fino l’età adolescenziale infatti, lo spegnimento delle ultime luci coincideva con gli ultimi giorni di vacanze da scuola e quindi il clima pazzo ed euforico durante tutti i dieci giorni era sempre più accompagnato da quel misto acido di stomaco che ti voleva far fermare il tempo. Cazzo poi si torna a scuola!

Poi crescevi. E non andavi più a scuola, ma quell’acido non se ne andava; le prime piogge, i primi freschi, le felpine e il cappello.
Insomma se non era la scuola era la sensazione che proprio la stagione stava finendo a darti più fastidio. Niente più ferie, niente più barbecue e partite a calcetto.

Ora la questione è pressoché identica, con un’unica differenza. Da un certo punto di vista fai un sospiro di sollievo perchè pensi: “finalmente”, andandosene l’estate, posso trovare due minuti per stare a casa e andare a letto presto.
Andare a letto presto sì, come no! Fate come me, che fa le 2 anche se rimango a fare un cavolo.

L’estate sta finendo perché è finita la Scartocciatura.

Tag: , , , , , ,

Una Risposta to “Scartocciatura”

  1. mela3snc Says:

    si vero condivido!
    anche se adesso a segnare la fine dell’estate è il “salciccia ti voglio bene”!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: