La morte del Jacko

Jacko

Ho smesso di ascoltare la musica di Michael Jackson più o meno con l’uscita nel 1991 di Dangerous, un disco che io e i miei fratelli abbiamo letteralmente consumato nella puntina del giradischi, quindi direi molto tempo fa, eppure stamattina quando ho saputo dell’accaduto sono rimasto male… e con me molti altri nel mondo.

Mi ricordo ancora il giorno in cui mio padre tornò a casa con un oggetto incredibile.
Erano ancora gli anni del disco, sì, quello di vinile, quello che gira e ha un leggero fruscio di sottofondo, chissà se lo avete mai visto.
Mio padre tornò con il disco-singolo di Black or White. Il 1991, avevo dieci anni.
L’uscita di un singolo in quegli anni rappresentava un evento, un qualcosa che creava file fuori dei negozi di musica. Papà disse, mi ricordo, “non sai quanto ho tribbolato per trovartelo”, ed era rivolto a mio fratello maggiore, che nel ’91 ne aveva 13 di anni, fan puro, di vecchia guardia, che poco dopo si comprò l’intero album di Black or White (Dangerous appunto) e che ancora ricorderà l’uscita anche del mitico glossy e plasticato Bad, qualche anno prima, nel 1987. In quel lontano ’87 io avevo 6 anni, ma non posso scordarmi i chilometri fatti da quel disco intorno alla puntina di un perfetto sistema hi-fi fine anni ’80, anche questa cosa al di là del tempo ormai.

Non c’erano ipod, mp3, gruppi chimere e singoli sponsorizzati. C’era solo la musica.
La musica e basta.
E allora ti facevi le file, aspettavi che arrivasse il disco a negozio, che l’amico ti riversasse -si dice così?- LP su una cassetta. Avevi dei miti veri e che duravano. A dieci anni MJ era uno di quelli, insieme a Bon Jovi, Queen e qualche apparizione Floydiana.
Oggi Jackson non lo era più un mito, ma posso dire con forza che per me rappresentava l’ultimo vero artista; Madonna poteva essere suo alleato, ma anche lei è ormai vittima del meccanismo crea-brucia-scappa. Puoi riconoscere l’Artista dal fatto che crea gioielli duri e che durano decenni, io non ne vedo più in giro.

Tutti ora si ricordano del Jacko, ora che è morto, e mi fa impressione pensare in quanti universi e sfere di appartenenza la sua morte possa fare chiasso.
In primis ovviamente la musica; chi non riconosce in lui prima di tutto un gran bel musicista secondo me sbaglia di brutto. Alcuni pezzi faranno davvero parte della storia della musica rock.
In secondo sicuramente il ballo. In diversi modi oggi ho visto e sentito ballerini disperarsi per la sua morte. Lo stile di Michael era la seconda parte del marchio MJ. Dopo la sua musica c’era il suo unico modo di ballare, che ha influenzato tutti gli artisti pop successivi. Il moonwalk… proprio una decina di giorni fa ero in un sito che ne spiegava i passi perchè, non ridete, volevo impararlo. L’insegnate? Micheal Jackson!
Il mondo del gossip è un altro di quei universi che Jacko con la sua morte ha scomodato. Peter Pan e cazzivari. Dico solo che era un uomo, sicuramente non del tutto maturo, errori ne avrà fatti sicuramente, anche brutti, ma non entro in discorsi che non hanno a che fare con la musica con lui.. e fino a prova contraria…. A me interessava quello… il Michael compositore.
I creditori… ne lascia tanti, troppi, ora chissà le guerre.
Il mondo di quelli che lo volevano nero.
Il mondo di quelli che lo preferivano bianco.
Il mondo della moda e del costume.
Il mondo della chirurgia plastica.
Il mondo dei calzini bianchi e del guanto bianco.
Il mondo di quelli che ancora portano come lui i mocassini neri.
Ha scomodato il mondo delle fiabe. Ha scomodato il mondo reale.
A scomodato tutti, il mondo intero, l’intero palinsesto di un’emittente musicale.
E ora ci faranno pure credere che anche lui è su un isola deserta insieme ad Elvis. Forse però lui rispetto al vecchio suocero avrà un ombrellino per ripararsi dal sole, e non scottarsi.

ciao Jacko.

Tag: , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: