Murder in Perugia

Cito qui un’articolo de Repubblica.it sul caso dell’inglese Meredith Kercher uccisa la notte di Halloween in pieno Centro a Perugia… è particolarmente scarrry…

este_07133126_34270.jpg

Nel giallo di un autore americano
la storia del “Murder in Perugia”
Nella fiction scompare un ragazzo britannico ex studente Erasmus
di GIOVANNI MARIA BELLU

PERUGIA – “Quando abbiamo saputo quel che era successo, siamo rimasti scioccati. Noi quella notizia l’avevamo già, era scritta sulla copertina di quel libro, nel titolo”. Luca Gatti e Gian Marco Tosti, editori di http://www.egeneration.pg.it, la mostrano: il titolo è “Murder in Perugia” (Omicidio a Perugia). Su uno sfondo giallo, la sagoma stilizzata della Fontana di Piazza IV Novembre – che di Perugia è il simbolo, come la Fontana di Trevi lo è di Roma – dalla quale al posto dell’acqua gronda del sangue.

“Già eravamo rimasti sorpresi quando si è verificato il sabotaggio della Fontana di Trevi: era diventata rossa, proprio come la nostra copertina. Ci avevamo riso. Questa volta no”.

“Murder in Perugia” sarebbe dovuto andare in stampa in questi giorni. Anzi, sarebbe stata già in distribuzione da due settimane se non avessimo deciso di rinviarla per farla uscire assieme a un’altra nostra pubblicazione, la guida semestrale di Perugia”. La notizia dell’omicidio di Meredith ha impressionato anche l’autore, Zachary Nowak, uno scrittore newyorkese che da sei anni vive a Perugia. “All’inizio ho addirittura pensato che fosse uno scherzo. Poi, quando ho capito che era tutto vero, ho pensato al mio libro. Ho deciso che non era il momento”.

Nowak è rimasto sorpreso per le analogie. Nel suo romanzo racconta la storia della scomparsa di un giovane inglese (ex studente dell’Erasmus) che torna a Perugia per Umbria Jazz e, improvvisamente, non dà più alcuna notizia di sé. Tutto si svolge nei luoghi e negli ambienti frequentati dai protagonisti della vicenda di cronaca. Alcuni dei personaggi del romanzo – come il plurintervistato Pisco, gestore di uno dei più popolari pub del centro – sono gli stessi. E nella fiction di Nowak danno un contributo determinante per la risoluzione del caso. Il libro, infine, è scritto interamente in inglese.

“In realtà – dicono Gatti e Tosti – il passo del romanzo di Nowak è leggero, ironico: una commedia. Avevamo forzato il titolo e la copertina quasi per giocare. Perugia è una città tranquilla, fatti del genere sono quasi impensabili. L’alternativa, dopo quanto è successo, era cambiare la copertina e uscire nei tempi previsti o rinviare. D’accordo con l’autore, per rispetto nei confronti della vittima e della sua famiglia, abbiamo scelto la seconda opzione”.

fonte: Repubblica.it

Questo quindi il comunicato ufficale di eGeneration a seguito dell’accaduto di mercoledì 7 novembre.

Perugia – eGeneration Edizioni rinvia l’uscita del romanzo “Murder in Perugia”. Il libro sarebbe dovuto andare in stampa in questi giorni. Scritto in in inglese da Zachary Nowak, già autore della guida The Little Blue, presenta sorprendenti analogie con il delitto ai danni della studentessa inglese Meredith. Il protagonista scomparso è inglese e la storia si svolge nelle vie del centro e nei locali frequentati dagli studenti stranieri. Il tono del romanzo era ironico, nel titolo e nella copertina si scherzava esagerando i toni. Dopo il delitto ci siamo accorti che non era il caso di scherzare e per rispetto della famiglia eGeneration Edizioni in accordo con l’autore Nowak ha deciso di rinviare l’uscita di qualche mese. Ci scusiamo con tutte le persone che erano menzionate, quelle entusiaste, i protagonisti che avevano già firmato la liberatoria e i tanti altri che in questi mesi hanno parlato del giallo con Zach, arricchendo di aneddoti, curiosità e battute il libro.

eGeneration Edizioni

Tag: , , , , , , ,

2 Risposte to “Murder in Perugia”

  1. italiashock Says:

    E pieno di coglioni che cercano di farsi pubblicità.. non solo pizzaroli e birrai. adesso anche sti truffatori di degeneration. noti sfruttatori di studenti.

  2. harryrag Says:

    For anyone who is interested in the facts behind the media spin, and who cares to learn more about the victim of this terrible murder – Meredith Kercher – there is an excellent discussion board

    http://perugiamurderfile.freeforums.org/index.php

    as well as an interesting blog

    http://truejustice.org/ee/index.php

    These online resources are not for profit. Anyone can read and/or participate and people from around the world do. They have followed this case since last November, and are in no way related to Amanda Knox. Nor are they her friends

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: